Soggetti positivi COVID-19 e quarantene

Soggetti positivi COVID-19 e quarantene

VADEMECUM PER RSU PRODOTTI NELLE ABITAZIONI DI SOGGETTI POSITIVI AL TAMPONE PER COVID-19 O IN QUARANTENA OBBLIGATORIA

1- Nelle abitazioni in cui sono presenti soggetti positivi al tampone, in isolamento o in quarantena obbligatoria, è interrotta la raccolta differenziata ovvero tutti i rifiuti domestici, indipendentemente dalla loro natura e includendo fazzoletti, rotoli di carta, telo monouso, mascherine e guanti, sono considerati indifferenziati e pertanto raccolti e conferiti insieme.

2- Per la raccolta dovrà essere utilizzato il kit in dotazione mettendo i due sacchetti uno dentro l’altro e conferire dentro apposito contenitore in cartone. Si raccomanda pertanto di: a. Chiudere adeguatamente i sacchi utilizzando apposito nastro adesivo in dotazione insieme al kit usando guanti monouso. b. Non schiacciare i sacchi con le mani. c. Evitare l’accesso di animali di compagnia nei locali dove sono presenti i sacchetti. d. Smaltire il rifiuto dalla propria abitazione secondo il calendario di conferimento e con le procedure in vigore sul territorio.

3- I Giorni di conferimento sono: Martedì e Giovedì

4- Per l’orario di conferimento verrà contattato telefonicamente dall’operatore della RiecoSud pochi minuti prima della raccolta e, successivamente al contatto, effettuerà il conferimento dei rifiuti appena fuori dalla porta dell’abitazione.

5- A seguito del passaggio dell’operatore troverà sul luogo del conferimento il nuovo kit, rilasciato contestualmente alla raccolta, che potrà utilizzare per la volta successiva.

6- Durante le operazioni di rilascio del nuovo kit e di raccolta dei rifiuti, non dovrà mai entrare in contatto con gli operatori RiecoSud, pertanto rientrare immediatamente in casa successivamente al conferimento.

Servizio di lavaggio strade nella città di Termoli

Servizio di lavaggio strade nella città di Termoli

Nella mattinata di oggi lunedì 22 febbraio una squadra della Rieco Sud ha effettuato il lavaggio meccanizzato e manuale delle strade del centro cittadino con un idoneo mezzo provvisto di lancia dotata di acqua calda progettata per la pulizia ad alta pressione e sanificazione delle strade.

Il lavaggio ha interessato le vie del centro cittadino insistendo su particolari punti dove persiste l’annoso problema del guano dei piccioni.

Si è provveduto inoltre al lavaggio e alla sanificazione dei lampioni della luce su Corso Nazionale e allo spostamento dei cestini gettacarte per un’accurata pulizia della pavimentazione sottostante.

Gli interventi del lavaggio delle strade rientrano nel macro obiettivo dell’Amministrazione Comunale e della Ditta ad innalzare gli standard di pulizia e decoro cittadino.

A tal proposito si ricorda a tutti i cittadini di gettare le mascherine monouso negli appositi cestini gettacarte.

 

 

La città di Termoli per la prima volta tra i comuni Ricicloni

La città di Termoli per la prima volta tra i comuni Ricicloni


Si è tenuto venerdì scorso 13 febbraio sull’emittente televisiva Telemolise, l’Ecoforum Molise e la contestuale premiazione della terza edizione di “Comuni Ricicloni del Molise” edizione regionale della storica iniziativa nazionale, che premia i migliori risultati conseguiti dalle amministrazioni comunali in tema di gestione dei rifiuti urbani nel corso del 2019.

Ottima performance per Termoli, che ha registrato un deciso cambio di passo nell’approccio della città al tema della raccolta differenziata, certificato dall’ottimo dato di raccolta differenziata conseguito a fine 2019 che si attesta al 69,4% contro il 37,9% dell’anno precedente. Per la prima volta in Molise è stato premiato un Comune di grandi dimensioni, dove la gestione della raccolta differenziata assume livelli maggiori di complessità rispetto ai Comuni di piccole dimensioni, dimostrando così che la raccolta differenziata può essere fatta con percentuali elevate anche nei Comuni più grandi, incidendo notevolmente sulla percentuale totale della Regione Molise. La percentuale regionale di raccolta differenziata è infatti passata dal 38,4% del 2018 al 50,3% del 2019: un passo significativo e importante per la nostra Regione, un dato che sembra descrivere un cambiamento in termini di valutazione del rifiuto, del riciclo e dell’economia circolare.

Il premio è stato conferito all’assessore comunale all’Ambiente Rita Colaci che ha dichiarato: “Questo riconoscimento di Legambiente ci rende orgogliosi perché dimostra che stiamo lavorando bene con la differenziata porta a porta. Siamo entrati nel 2019 e la differenziata era al 37,9%. Da subito abbiamo cercato di rilanciare il servizio in stretta collaborazione con la Rieco Sud. In 6 mesi abbiamo raggiunto il 69,4% con un valore massimo del 72,18%. Nel 2020 abbiamo superato ampiamente la soglia del 70% con una crescita esponenziale. Abbiamo ottenuto una riduzione dell'indifferenziata, dalle 7.339 tonnellate del 2018 alle 5mila del 2019. Siamo certi che il lavoro svolto in questi due anni possa garantire al Comune di Termoli, oltre che un’ottima visibilità a livello turistico-ricettivo, anche una maggiore consapevolezza dei cittadini nel praticare una buona raccolta differenziata. Questo lusinghiero traguardo per la nostra città è un ulteriore tassello per quanto riguarda l’assegnazione della Bandiera Blu per il Comune di Termoli".

“Gli ottimi risultati conseguiti fin dal primo anno di lavoro nel 2019 – dichiara il Direttore della Rieco Sud Angelo Di Campli – arrivano grazie a un’imponente campagna informativa su tutto il territorio Comunale, che ha coinvolto singoli cittadini e associazioni di categoria per ribadire le buone e fondamentali pratiche di raccolta differenziata. Parallelamente all’informazione, sono state intraprese importanti attività sul territorio tra le quali un nuovo parco mezzi, il rinnovo delle attrezzature in dotazione alle utenze, sopralluoghi mirati volti ad individuare le numerose utenze che da tempo effettuavano il conferimento del solo rifiuto indifferenziato, nonché una decisa campagna di contrasto al fenomeno dell’abbandono accompagnata dalla pulizia di innumerevoli discariche a cielo aperto. Nell’anno 2020 inoltre, con l’obiettivo di migliorare ulteriormente l’ottimo risultato ottenuto nell’anno precedente si è provveduto al potenziamento dei servizi di pulizia delle strade e degli arenili, dei servizi di raccolta su prenotazione e sono state attivate ulteriori misure per monitorare e contrastare la produzione indiscriminata di rifiuto secco residuo. Con la collaborazione del Comando dei vigili Urbani infatti è stato avviato un controllo serrato sul conferimento di rifiuti non conformi, sono state avviate importanti campagne di pulizia della città con il progetto “Quartiere Pulito”, particolare attenzione è stata rivolta alle scuole con progetti didattici incentrati sull’economia circolare e all’implementazione tecnologica con l’App Junker, utile per effettuare la raccolta differenziata senza errori, che ha registrato una percentuale di download del 100% rispetto ai nuclei familiari presenti nel Comune di Termoli”.

 

 

Scorretto uso dei cestini gettacarte

Scorretto uso dei cestini gettacarte

Sistematicamente, nel quotidiano lavoro di pulizia del territorio da parte della Rieco Sud, emergono errati conferimenti e abbandoni di rifiuti domestici indifferenziati nei pressi e all’interno dei cestini gettacarte. Continua dunque la cattiva abitudine da parte di alcuni cittadini di utilizzare impropriamente i cestini gettacarte che si trovano nelle piazze e lungo le strade della città, a discapito del decoro urbano e dei cittadini che li usano correttamente per lo smaltimento dei rifiuti “da passeggio” (fazzoletti, cicche, carte di caramelle e snack, sacchetti di patatine, lattine, bottigliette ecc.). L’Azienda ricorda che l’unico modo per smaltire i rifiuti domestici è con i contenitori consegnati in comodato d’uso – mastelli individuali o batterie condominiali – a seconda della tipologia di utenza.

A tal proposito, l’Assessore al ramo Rita Colaci dichiara: “Nel Comune di Termoli è in uso, da parte di alcuni cittadini, la pratica scorretta di conferire i rifiuti nei cestini gettacarte stradali. Questo vizio, risultato di una certa pigrizia nel conferire regolarmente i propri rifiuti col sistema porta a porta, causa danni estetici e ambientali alla città e al territorio, nonostante il quotidiano lavoro di controllo e pulizia svolto dalla Rieco Sud e dalle Guardie ambientali.  Tali cittadini sono dunque invitati a evitare l’uso scorretto dei contenitori, poiché la strada è un ambiente condiviso da tutti, che deve essere tutelato dal punto di vista estetico e ambientale”.

Rimozione rifiuti abbandonati

Rimozione rifiuti abbandonati

Continua il monitoraggio costante del territorio comunale da parte della Rieco Sud e della squadra di controllo delle Guardie Ecologiche per l’individuazione delle discariche abusive e la repressione di tali crimini ambientali attraverso l’individuazione dei diretti responsabili.
Gli interventi delle ultime ore hanno interessato diverse zone della città, tra cui l’area del Sinarca, dove nella mattinata di ieri 4 gennaio sono stati risanati diversi punti di abbandono di sacchi e rifiuti sparsi sui cigli stradali.
“L’abbandono dei rifiuti, oltre ad essere fonte di degrado per l’ambiente e per la città di Termoli – afferma l’Assessore al ramo Rita Colaci – è anche un comportamento illecito che comporta un aumento dei costi per la gestione dell’igiene urbana che il Comune, e di conseguenza i cittadini, devono sostenere. Purtroppo quella delle discariche abusive e più in generale dell’abbandono illecito dei rifiuti sul suolo pubblico è una piaga che interessa tutto il territorio nazionale e che può essere risanata solo con un costante lavoro sinergico degli Organi preposti al controllo e alla rimozione, delle Amministrazioni e dei singoli cittadini che hanno il dovere di segnalare e denunciare tali situazioni di degrado”. 
“Contrastare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti diventa oggi una priorità – aggiunge Angelo Di Campli, Direttore della Rieco Sud – l’obiettivo per il futuro è rendere Termoli una città ancora più green, sostenibile e sensibile ai temi ambientali; perché questo accada, è necessario attivare processi virtuosi di cambiamento complessivo dei comportamenti e degli stili di vita”.

Calendari 2021

Calendari 2021

In distribuzione i nuovi calendari di raccolta dei rifiuti per il 2021 relativi alle utenze domestiche e non domestiche.

I calendari sono disponibili presso l’Ecosportello RiecoSud di via Arti e Mestieri, 27 aperto dal lunedì al sabato dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 17.30 e al Comune di Termoli. 

Ricordiamo che gli stessi calendari possono essere comodamente consultati sulla pagina facebook Riecosud e sull’app gratuita Junker.

Calendario di raccolta dicembre 2020

Calendario di raccolta dicembre 2020

La Rieco Sud ricorda a tutta la cittadinanza che nel mese corrente il calendario della raccolta dei rifiuti subirà le seguenti variazioni:

Lunedì 7: carta e cartone

Martedì 8: raccolta sospesa

Lunedì 21: carta e cartone

Martedì 22: organico vetro

Mercoledì 23: secco residuo

Giovedì 24: plastica e metallo

Venerdì 25: raccolta sospesa

Si ricorda che il calendario completo è consultabile sul sito www.riecosudscarl.it e sull’app gratuita Junker.

Nuovi canali social

Nuovi canali social

Per dare supporto ai cittadini sulla raccolta differenziata e sui servizi ambientali nel Comune di Termoli, la Riecosud ha aperto due nuovi canali social: il sito web www.riecosudscarl.it e la pagina Facebook http://www.facebook.com/Riecosud.
Per avere un contatto diretto con l’Azienda basta andare su Facebook, cercare la pagina Riecosud scarl e il gioco è fatto. La pagina ha l’obiettivo sia di diffondere news, informazioni e aggiornamenti legati ai servizi ambientali, sia di raccogliere domande e segnalazioni da parte dei cittadini per fornire un supporto completo. Il servizio di moderazione della pagina è attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 13.
Ricordiamo che, oltre alla pagina Facebook e al sito web, per informazioni sulla raccolta rifiuti sono a disposizione il numero dedicato 800 688 712 (chiamata gratuita) attivo dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 14.30, l’indirizzo di posta elettronica info@riecosudscarl.it, l’Ecosportello in via Arti e Mestieri, 27 aperto dal lunedì al sabato dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 17.30 e l’app gratuita Junker.

Servizio lavaggio strade

Servizio lavaggio strade

Nella mattinata di sabato 29 febbraio una squadra della Rieco Sud ha effettuato il lavaggio meccanizzato e manuale delle strade del centro cittadino con un idoneo mezzo provvisto di lancia dotata di acqua calda progettata per la pulizia ad alta pressione e sanificazione delle strade.

Il lavaggio ha interessato le vie del centro cittadino insistendo su particolari punti dove persiste l’annoso problema del guano dei piccioni.

Si è provveduto inoltre al lavaggio e alla sanificazione dei lampioni della luce su Corso Nazionale e ai vicoli e piazzette limitrofi.

Gli interventi del lavaggio delle strade rientrano nel macro obiettivo dell’Amministrazione Comunale e della Ditta ad innalzare gli standard di pulizia e decoro cittadino, con una serie di interventi di prevenzione e sanzione da parte del Nucleo Ecologico della Polizia Municipale per contrastare atti di inciviltà come l’abbandono di rifiuti o di deiezioni canine.

Compostiere domestiche

Compostiere domestiche

TERMOLI. La Rieco Sud avvisa la cittadinanza che dalla giornata di domani, mercoledì 19 febbraio, i cittadini che dispongono di un giardino possono richiedere gratuitamente la propria compostiera domestica per praticare il compostaggio dei rifiuti organici.

Le compostiere verranno distribuite presso l’Ecosportello Rieco Sud in via Arti e Mestieri, 27 dal lunedì al sabato dalle ore 11.30 alle ore 17.30.

Contestualmente al ritiro dovrà essere compilato un modulo di adesione al compostaggio per richiedere l’applicazione della riduzione della Tari a decorrere dall’anno successivo a quello di presentazione.

Le utenze alle quali sarà assegnata la compostiera saranno seguite e monitorate, per il corretto utilizzo della stessa, da personale autorizzato dal Comune di Termoli.

Cosa compostare

  • Avanzi di cucina come residui di pulizia delle verdure, bucce, pane secco ecc., fondi di tè e caffè.
  • Scarti del giardino e dell'orto come legno di potatura, sfalcio dei prati, foglie secche, fiori appassiti, gambi ecc.
  • Altri materiali biodegradabili come carta non patinata, cartone, segatura e trucioli provenienti da legno non trattato.

POCO

  • Grandi ossi di origine animale, cibi cotti (in piccole quantità, perché altrimenti attraggono insetti e altri animali indesiderati).
  • Foglie di piante poco degradabili (magnolia, lauroceraso, faggio, castagno, aghi di pino).
  • Lettiere per cani e gatti.

NO

  • Valve frutti di mare.
  • Carta patinata delle riviste.
  • Legno verniciato.
  • Piante malate.

Il luogo adatto

La compostiera va posta all'ombra d'estate; l'ideale sarebbe all'ombra di alberi che in inverno perdono le foglie, in modo che in estate il sole non possa essiccare il materiale, mentre in inverno i tiepidi raggi solari accelerino le reazioni biologiche.

La miscela ideale

I rifiuti organici devono essere misti per fornire in modo equilibrato gli elementi necessari all'attività microbica, per raggiungere l'umidità ottimale e garantire la porosità necessaria a un sufficiente ricambio dell'aria. Un modo semplice per garantire un buon equilibrio è quello di miscelare sempre gli scarti più umidi con quelli meno umidi. Per assicurare l'ossigenazione non comprimere il materiale, ma sfruttare la sua porosità, che rende possibile il ricambio spontaneo di aria ricca di ossigeno al posto dell'aria esausta (in cui l'ossigeno è stato consumato); rivoltare periodicamente il materiale in modo da facilitare tale ricambio. Minore è la porosità del materiale (quando cioè vi è poco materiale di "struttura", quali legno più o meno sminuzzato, paglia, foglie secche coriacee, cartone lacerato) più frequenti saranno i rivoltamenti, e viceversa. È utile mettere alla base del cumulo uno strato di 10/15 cm di materiale legnoso per evitare il ristagno dell'acqua. Nei periodi di siccità può essere necessario bagnare il materiale.